TEXT_SIZE

Il prologo

Idefix   La navigazione nel Mediterraneo nell’inverno del 2002-2003 ha lasciato il segno nei nostri animi. Venduta a malincuore la barca che ci aveva permesso di compiere il nostro viaggio, un Dufour 32 di nome Idefix, abbiamo richiuso, con i sigilli, il cassetto dei sogni.L’argomento barca era un tasto delicato, si raccontavano volentieri gli aneddoti più significativi, di tanto in tanto si rileggeva il diario di bordo, ma la discussione non proseguiva oltre. Lavoravamo per ripartire, senza progetti più precisi. Il primo fatto che ha socchiuso il cassetto dei sogni è stata la telefonata di un amico lontano per gli auguri di Capodanno.

Oliviero ci ha segnalato un ketch di metallo, in Grecia. L'animo di Giorgio si è subito infiammato. Si è ricominciato a parlare di barche e di un possibile viaggio in Grecia, tanto per vedere.... Andati e tornati… delusi. La barca era bruttissima, in ferro, tutta arrugginita.Lunga pausa, non si parla più di barche.

Si fa vivo un altro amico: Roberto Buggemi, broker nautico. L’avevamo conosciuto per caso (così si dice) nel porto di Messina e ci aveva offerto degli arancini squisiti. E’ stata la persona che ci ha aiutato poi nella vendita di Idefix e che avevamo incaricato di segnalarci eventuali barche in alluminio.... In Italia non ci sono molte barche in alluminio, non è una scelta frequente come può essere in Francia. Al salone nautico di Genova andavamo a vedere gli Ovni. Molto belli, molto costosi anche sul mercato dell'usato e quindi solo da guardare. E invece, Roberto, TROVA la barca in alluminio; scafo tondo, sui 13 metri, due alberi, come gli avevamo chiesto, così, come per magia.

La sua telefonata ci ammutolisce: sapere che in Liguria c’è una barca così come la volevamo ci sembra una coincidenza che ha dell’incredibile (così si dice). Ognuno, dentro di sé, fa i salti di gioia ma mostra all’altro un certo distacco.
”Insomma è solo una barca, una fra le cento che vedremo prima di trovare quella che potrà diventare la nostra casa”. Sono trascorsi pochi mesi da quando abbiamo messo la pulce nell'orecchio di Roberto. Ci fa fretta perché il proprietario ha già iniziato il restauro per venderla al più presto, e noi non vogliamo una barca restaurata da altri!
  Roberto e gli arancini

Il giorno dopo siamo in viaggio per la Liguria…

Banner
Banner

Viaggio di Idefix

Sondaggio

Sei mai stato in barca a vela?