TEXT_SIZE

Il nome

Ali forti Sarà maschio o sarà femmina?
L’elenco si allungava o accorciava di settimana in settimana; a volte un nome conquistava il primo posto per poi svanire nel giro di pochi giorni. Ogni nome risvegliava in noi un sacco di scenari, visioni, sentimenti e sogni. Poi si tornava alla realtà perché, una volta comunicato il nome allo Small Register Ship inglese, non si può più cambiare. Cerchiamo un nome in lingua italiana, comprensibile in tutte le lingue, facile da tradurre e sillabare.

Lo useremo in ogni contatto con la capitaneria di porto, con le altre barche, parlando alla radio o, speriamo mai, nel caso fosse necessario lanciare il may-day, la richiesta di aiuto prima di abbandonare la barca.

È femmina!
Dopo essere stati a bordo per un po’ ed averla osservata e ascoltata, l’abbiamo capito. La sua linea ci dice anche che è nata per navigare. Lo slancio di prua è potente e allungato come deve essere quello di una goletta che si rispetti. Una qualità importante per chi vuol scoprire il mondo.

Ci piace la nostra barca, e “Ocabianca” è il nome che le abbiamo dato (anche se abbiamo forti dubbi che sia facile da sillabare e tradurre in tutte le lingue ;-).
L’oca delle nevi ha ali forti, migra ogni anno volando per oltre 4000 chilometri e si orienta… senza GPS. I suoi occhi sono azzurri orlati di arancio, sempre attenti a ciò che succede intorno. A Ocabianca abbiamo attribuito queste qualità: purezza, forza, resistenza, tenacia, simpatia, curiosità, calore, bellezza.
Il viaggio delle oche delle nevi

Adesso può nascere!

Banner
Banner

Viaggio di Idefix

Sondaggio

Sei mai stato in barca a vela?